Abbiamo parlato dell’allenamento outdoor in autunno, ma adesso le temperature sono decisamente cambiate e le precauzioni da prendere sono un po’ diverse. Per questo motivo, abbiamo creato questa piccola guida, che potrà consentirvi di non rinunciare alle vostre esercitazioni all’aria aperta, neanche quando le temperature sono più rigide. Serve sempre buona volontà, buon senso e piccoli accorgimenti da seguire per quanto riguarda l’abbigliamento e l’alimentazione quotidiana. Iniziamo dal principio, rispondendo a una domanda che molte persone si pongono in questo periodo dell’anno.

Allenarsi all’aperto in inverno: sì o no?

Di certo, nei mesi invernali è più difficile allenarci all’aria aperta. Sicuramente, i più freddolosi finiscono per preferire l’allenamento a casa o in palestra, mentre i meno volenterosi ci rinunciano completamente. È proprio così: le temperature rigide ci fanno esitare e rinunciare, la motivazione scarseggia e poi bisogna anche stare attenti al meteo… Pioverà? Nevicherà? Sarà una giornata particolarmente gelida? E infine ci sono i malanni di stagione che mettono a rischio i nostri allenamenti: quanti di noi si allenano fuori casa con il mal di gola o con il raffreddore? Inutile rispondere. Lo sappiamo bene tutti come funziona. Una cosa tira l’altra e tante persone finiscono per rimandare l’allenamento alla primavera!

Insomma, tutti questi avvenimenti e imprevisti ci fanno pensare che gli esperti sconsiglino di fare allenamento outdoor in inverno, ma la verità è che suggeriscono l’esatto contrario. Infatti, nonostante il freddo e tutte le avversità che potrebbero presentarsi, allenarsi all’aria aperta fa sempre bene, anche nei mesi invernali.

Naturalmente, così come nelle altre stagioni, il primo suggerimento è sempre quello di scegliere un’area verde lontana dallo smog. In questo modo, la sicurezza e la salute saranno certamente al primo posto, fare attività fisica sarà più facile e i benefici saranno più notevoli.

I consigli da non sottovalutare

A questo punto, non ci resta che capire quali sono le precauzioni da prendere quando si opta per l’allenamento outdoor nei mesi invernali. Bisogna prestare porre attenzione sia alle nostre personali condizioni fisiche che alle condizioni climatiche. Se amate correre e allenarvi all’aperto e siete già allenati e in forma, anche in inverno non avrete problemi. Tuttavia, seguire alcuni suggerimenti non potrà farvi che bene!

  1. Allenatevi all’aria aperta solo se state bene fisicamente. Evitate di allenarvi con l’influenza, seppur lieve e senza febbre. Anche con un minimo malessere sarebbe meglio fare esercizi a casa o in palestra.
  2. Prediligete le ore centrali della giornata e prestate attenzione alle salite e alle discese, al ghiaccio sulla strada e alla terra scivolosa. Sembra banale ma, soprattutto quando si ha la musica nelle orecchie, è facile distrarsi e per farsi male, purtroppo, basta un attimo!
  3. L’abbigliamento adeguato è un must anche in inverno. Per l’allenamento outdoor si consigliano le scarpe da ginnastica o da corsa e abbigliamento tecnico e pur sempre a strati. Dobbiamo riuscire a non avere freddo, ma neanche caldo. È utile inoltre prediligere guanti leggeri e girocolli che non ci facciano sentire impacciati, un cappello e anche dei calzini adeguati e capaci di coprire piede e caviglia, senza surriscaldare troppo il piede.
  4. Anche per l’allenamento outdoor in inverno, naturalmente non bisogna sottovalutare il riscaldamento, che dobbiamo iniziare in maniera graduale e aumentare l’intensità fino ad abituare i muscoli e le articolazioni al movimento, in modo corretto e completo. Quando fa freddo, questo è ancora più importante! Riscaldare la muscolatura significa infatti incrementare la sua potenza. Inoltre, con il cambiamento della temperatura, si attivano dei processi biochimici fondamentali per ottimizzare le prestazioni, in particolare migliorando la qualità delle contrazioni e della forza muscolare. In più, non dimentichiamo che in inverno, sarebbe necessario dedicare più tempo al riscaldamento: il doppio rispetto alle stagioni più calde… I muscoli vi ringrazieranno!
  5. Può essere utile aggiungere alcuni esercizi di aerobica al consueto riscaldamento, in quanto stimolano la coordinazione, promuovendo una maggiore fluidità dei movimenti durante l’allenamento outdoor. Possiamo scegliere tra squat, salti, corsa sul posto con le ginocchia alte e altri interessanti esercizi. Non importa sudare, ma basta riscaldarsi adeguatamente. Anche questo può aiutare a prevenire il rischio di infortuni e si rivela un’abitudine “invernale” utile persino per chi sport un po’ più complessi, che richiedono magari la corsa, tanta coordinazione e che coinvolgono molte parti del corpo.
  6. Alla fine della sessione, non dimenticatevi di far raffreddare e decontrarre i muscoli, camminando o anche pedalando con calma ma senza fermarvi.
  7. Non dimenticate l’importanza dell’alimentazione: allenarsi completamente a digiuno è sbagliato. Perciò, cercate di nutrirvi in maniera adeguata, di bere una bevanda calda prima di uscire e di prepararvi uno snack prettamente proteico.

Seguendo questi semplici suggerimenti, il vostro allenamento outdoor in inverno sarà molto più sicuro, produttivo e appagante. Vi preoccuperete meno del freddo, il tempo passerà molto più in fretta e non perderete la motivazione che serve per ottenere importanti risultati.