Soprattutto quando è tempo di vacanze o quando siamo abituati a viaggiare spesso, imparare ad allenarsi ovunque è molto importante. Portare questa buona abitudine sempre con noi, ci aiuta a liberarci dallo stress e a promuovere la nostra salute costantemente.

L’aerobica funzionale è certamente la soluzione ideale poichè, quando siamo fuori casa come appunto in vacanza, o semplicemente all’aperto, non sempre possiamo portarci dietro particolari attrezzi per allenarci. Perciò, l’allenamento a corpo libero, come quello previsto dall’aerobica funzionale, è decisamente ciò che serve.

Come abbiamo detto in altri post dedicati, questa tipologia di allenamento va a coinvolgere i movimenti più naturali, quelli che facciamo più frequentemente e che la “meccanica” del nostro corpo è perfettamente abituata ad eseguire. Tuttavia, le esercitazioni vengono strutturate in modo tale da permetterci di sviluppare forza e resistenza, tenere sotto controllo il peso, tonificare i muscoli e promuovere la salute del sistema nervoso e di tutto il nostro organismo a livello generale.

Quindi, serve ben poco per riuscire ad allenarsi ovunque: basta il nostro corpo, la nostra forza di volontà e una notevole conoscenza degli esercizi così come del nostro fisico. Ma ecco alcuni dettagli da tenere bene a mente prima di cominciare.

Aerobica funzionale: gli esercizi che possiamo fare (quasi) in ogni posto e in ogni momento

Puntare sull’allenamento funzionale può voler dire effettuare il riscaldamento e poi dei semplici esercizi di aerobica, che potrebbe includere salti, intervalli di corsa ed altri esercizi svolti alternando le varie intensità. Anche questa semplice combinazione può aiutare a ottimizzare la resistenza cardio-respiratoria e promuovere un buon dispendio di calorie. Dei facili esercizi a corpo libero possono ampliare risultati e benefici: basterà utilizzare il corpo come un carico naturale e abbinarlo ad esercizi come piegamenti sulle braccia, addominali, squat, dorsali e affondi.

I vantaggi di questo tipo di allenamento sono perciò la semplicità e la possibilità di ottenere risultati grazie ad una salutare abitudine. L’aerobica funzionale, e in particolare tutti gli esercizi che facciamo a corpo libero, ci consentono di fare un lavoro completo, di allenare più muscoli e di farcela con pochi attrezzi o nessuno, e persino all’aperto, in vacanza, a casa, in piccoli spazi e in qualunque momento della giornata.

La versatilità di queste esercitazioni consente a molti di noi di allenarsi ogni giorno per poco tempo, evitando così allenamenti troppo faticosi e abituando il corpo a muoversi quotidianamente. In pratica, è possibile allenarsi ovunque e quando vogliamo, aumentando gradualmente gli stimoli e ottimizzando il nostro rendimento volta dopo volta. È un buon compromesso sia per il tempo che abbiamo a disposizione (scegliendo solo alcuni giorni, andando magari in palestra, è necessario dedicare all’allenamento e a tutte le attività correlate almeno un’ora) che per quanto riguarda la gestione dello stress quotidiano.

Altri consigli da non sottovalutare

L’aerobica funzionale e tutti quegli esercizi che abbiamo nominato possono diventare un piacere e una valida abitudine e, per chi vuole e per chi ha la possibilità, è possibile amplificarne i risultati attraverso l’utilizzo di sovraccarichi e piccoli attrezzi, quali kettlebells, fitballs e tanti altri elementi. Quando invece non li abbiamo a disposizione, ma vogliamo comunque usare qualcosa che possa aiutarci, possiamo contare ad esempio su sedie, tavoli, panchine, alberi, pareti, etc. per avere un appoggio, nonché su elementi come bottiglie d’acqua, che possono rivelarsi pesi “casalinghi” molto sicuri e nel contempo funzionali. Anche le scale possono rivelarsi delle ottime alleate!

Inoltre, è possibile abbinare le attività aerobiche a quelle anaerobiche, alternando ad esempio degli intervalli cardio ad un minuto di corsa, oppure iniziare con i salti con la corda e poi effettuare dei piegamenti. Possiamo inoltre cambiare il ritmo e l’intensità, mettere un’altra musica e modificare le combinazioni di esercizi. In poche parole, quando si impara ad allenarsi ovunque, si diventa anche bravi a “giocare” con i movimenti, senza mai annoiarsi!

Naturalmente, a meno che non si abbia una notevole e prolungata esperienza, è molto meglio avvalersi di un allenamento personalizzato e ideato nel dettaglio da un trainer professionista. In alternativa, possiamo comunque contare sui numerosi video su YouTube (molti di essi sono fatti proprio da alcuni trainer) e scaricare applicazioni che ci propongono validi programmi di esercizi come ad esempio quelli del tabata training. Quest’ultimo è un allenamento HIIT (ad alta intensità e ad intervalli), che unisce le attività aerobiche a quelle anaerobiche. Si può partire da 4 minuti di esercizi e arrivare almeno a 12-20 minuti di allenamento totale. Optare per una simile soluzione è l’ideale per chi deve cominciare e vuole fare un po’ di esercizio ogni giorno, e persino per coloro che non hanno tempo e/o voglia di andare in palestra.

Qualunque sia la soluzione scelta, è sempre opportuno ricordarsi di iniziare ad aumentare l’intensità dell’allenamento in modo graduale: chiedere consiglio ad un trainer e parlare con il proprio medico è sempre una buona idea, soprattutto se non si ha l’abitudine ad allenarsi e/o si notano problemi o particolari difficoltà. Insomma, anche per allenarsi ovunque e quando si vuole, usare il buon senso è importante e ascoltare il nostro corpo è fondamentale!